Chopin suona imprevedibile come la libertà

di Giovanni Costantini
Chi dice che Chopin ha scritto musica da salotto semplice e immediata – neanche fosse il predecessore di Richard Clayderman – forse non ha mai aperto un suo spartito. Se è vero che il pianista e compositore polacco ha fatto musica nei salotti di Parigi di inizio ‘800, e per...

Una dumka all’italiana

di Sandro Pupillo
È uno dei trii più conosciuti e apprezzati in Italia, quello di Parma, fondato dal violinista Ivan Rabaglia, dal violoncellista Enrico Bronzi e dal pianista Alberto Miodini nel 1990, allorché i tre musicisti studiavano al Conservatorio “A. Boito” di Parma. Il trio ha ottenuto moltissimi riconoscimenti nazionali ed internazionali ed...

Dalle Dissonanze alle belle parole: Padre e amico

di Giovanni Costantini
No, non spaventatevi, non cambiate canale: è Mozart. Anche se all’inizio può sembrare Weber o Messiaen. Colpa delle dissonanze, un espediente del linguaggio musicale tonale che, banalizzando, consiste nel sovrapporre due o più suoni che tra loro – a detta del nostro orecchio “occidentale” – non stanno bene assieme, non...

Riscoperta di un monumento messo in ombra

di Filippo Lovato
La nit de Nadal, El testament d’Amelia, El noi de la mare, Plany, Lo fill del rei, La pastoreta: questi sono i titoli di sei delle tredici Canciones Catalanas che il compositore Miguel Llobet ha armonizzato per chitarra “creando uno dei più monumentali capolavori in cui lo strumento a sei...

Un orologio festoso

di Sandro Pupillo
Da oltre vent’anni la Società del Quartetto organizza la rassegna Omaggio a Palladio con Sir András Schiff e la Cappella Andrea Barca al Teatro Olimpico, un appuntamento che è ormai diventato meta fissa per moltissimi amanti della classica da tutto il mondo. Nella programmazione del cartellone annuale, il maestro Schiff...

Nostalgico presente: musica leggera per Pasquetta

di Sandro Pupillo
La storia recente della Società del Quartetto di Vicenza ha visto più di qualche trasgressione nei generi musicali, rispetto ad un passato prettamente classico. Non sono pochi gli artisti ospitati che abbracciano generi musicali di varie tradizioni e ispirazioni: da Bobby McFerrin a Ludovico Einaudi, da Sergio Cammariere a Goran...

Una canzone per riflettere e… cantare.

di Giovanni Costantini
Ebbene sì, c’è anche lui, il menestrello, tra gli artisti che la Società del Quartetto di Vicenza ha ospitato in anni recenti, seppure solo nel ruolo di voce narrante del Pierino e il lupo di Prokof’ev. Angelo Branduardi è un musicista italiano di una tipologia in via d’estinzione: un cantautore...

Il Kyrie di Monaco risuona nella Basilica di Venezia

di Marco Bellano
È un Kyrie, è di Mozart ed è in Re minore; non fa parte, tuttavia, della più famosa opera liturgica scritta dal compositore in questa tonalità, il Requiem K. 626. Eppure, le emozioni tragiche evocate da questa pagina non sono lontane da quelle presenti nel capolavoro estremo di Mozart; tant’è...

Il suono del Requiem che emozionò Mozart

di Marco Bellano
Nel gennaio 1772, tra le file degli orchestrali che eseguirono per la prima volta a Salisburgo il Requiem di Michael Haydn, c’erano anche Mozart e suo padre. Per Haydn, fratello minore del più celebre Franz Joseph, l’occasione era mesta: aveva messo in musica la liturgia dei defunti in onore del...