Yuja, regina senza Corona

della Redazione
Brutta avventura, qualche giorno fa, per Yuja Wang, la regina del pianoforte, che purtroppo non potrà esibirsi nemmeno per la Società del Quartetto il prossimo 27 marzo. Al suo arrivo all’aeroporto internazionale di Vancouver, venerdì 21 febbraio, la pianista cinese è stata fermata dalle autorità canadesi e sottoposta ad un...

Goode si riascolta dal dentista

della Redazione
76 anni e ancora la voglia e la forza di andare in giro per il mondo a premere 88 tasti. 5mila i libri nella sua biblioteca, nella residenza di New York. Forse altrettanti i dischi. Pur avendo una discografia ricca di due dozzine di sue incisioni, Richard Goode non riascolta...

Vacchi: un nome, nessuna garanzia

di Redazione
«Io non sono nato musicalmente adesso. […] Ho un cugino che è uno dei più grandi compositori di musica contemporanea al mondo, Fabio Vacchi». In un’intervista a Rolling Stone del 2018 Gianluca Vacchi (sì, quello dei milioni di follower su Instagram e dei balletti con le modelle) promuove la sua...

Quale abbonamento per una “società liquida”?

della Redazione
Se è vero che la nostra è una “società liquida” (copyright Zygmunt Bauman) in cui la stabilità di molte relazioni si sbriciola, nella quale, giocoforza, non si ha un solo datore di lavoro per tutta la vita attiva né si vive sempre nello stesso posto, in cui ci si sposa...

Gli spaghetti a Glasgow, le campane a Vicenza

della Redazione
Per qualcuno sarà stato motivo di orrore, per altri di positiva meraviglia. La maggioranza non vi avrà fatto nemmeno caso, ma la cosa non poteva passare inosservata a questa rubrica. Anno Domini 2019, sabato di marzo, ore 12, Vicenza, contrà Riale, tra palazzo Costantini e palazzo Cordellina, tra il 1840...

Maestro computer

della Redazione
L’Intelligenza Artificiale (IA) di Huawei, coadiuvata dal compositore Lucas Cantor, ha completato la sinfonia incompiuta di Schubert. Dopo aver “studiato” lo stile di Schubert, l’IA ha proposto al vaglio del compositore soluzioni per l’estensione delle parti mancanti. Secondo lo storico israeliano Yuval Noah Harari, uno dei primi terreni di applicazione...

Da De André a Bach, con un click

della Redazione
Nella società del surf tra siti, social network ed esperienze (con le seconde che paiono acquisire significatività solo se registrate sui primi), la superficie batte la profondità, la rapida assimilazione prevale sulla lenta digestione. Occorre essere mobili e leggeri, per scivolare da un nodo all’altro della rete. Perché nessun nodo...

Se il provveditore non capisce un “piffero”…

della Redazione
Nord Italia, anno domini 2018. Il contesto è di quelli sontuosi, la sede prestigiosa: un vernissage, seppure in mostra vi siano opere sulle quali si sono posati secoli di sguardi e di luci polverose. La musica, dello stesso periodo delle tele esposte, accompagna i primi visitatori nel tour delle sale...

Quale “identità” senza cultura?

della Redazione
Anche Iván Fischer, prestigioso direttore d’orchestra ungherese, allievo di Swarowsky e fondatore della Budapest Festival Orchestra, sceglie Vicenza ed il Teatro Olimpico per dare vita ad un nuovo festival. Si chiamerà Vicenza Opera Festival e ad ottobre 2018, con l’allestimento dell’ultima opera di Giuseppe Verdi, “Falstaff”, riporterà in città la...