Da De André a Bach, con un click

della Redazione
Nella società del surf tra siti, social network ed esperienze (con le seconde che paiono acquisire significatività solo se registrate sui primi), la superficie batte la profondità, la rapida assimilazione prevale sulla lenta digestione. Occorre essere mobili e leggeri, per scivolare da un nodo all’altro della rete. Perché nessun nodo...

Se il provveditore non capisce un “piffero”…

della Redazione
Nord Italia, anno domini 2018. Il contesto è di quelli sontuosi, la sede prestigiosa: un vernissage, seppure in mostra vi siano opere sulle quali si sono posati secoli di sguardi e di luci polverose. La musica, dello stesso periodo delle tele esposte, accompagna i primi visitatori nel tour delle sale...

Quale “identità” senza cultura?

della Redazione
Anche Iván Fischer, prestigioso direttore d’orchestra ungherese, allievo di Swarowsky e fondatore della Budapest Festival Orchestra, sceglie Vicenza ed il Teatro Olimpico per dare vita ad un nuovo festival. Si chiamerà Vicenza Opera Festival e ad ottobre 2018, con l’allestimento dell’ultima opera di Giuseppe Verdi, “Falstaff”, riporterà in città la...

Pax et bonus

della Redazione
Nell’era dei bonus – dai 18 anni agli 80 euro – non stupisce qualunque forma di “integrazione” che faccia “girare l’economia” e dia una sensazione di crescita. Oltre agli “aiuti di Stato” arrivano così le iniziative di grandi privati che, da qualche tempo, attraverso i propri consumatori, hanno trovato il...

Quel ricatto chiamato “sostegno”

della Redazione
Lo Stato italiano chiama e i musicisti rispondono. No, nessun bando di riapertura di una delle soppresse Orchestre Nazionali della RAI. Bensì la riapertura delle graduatorie per l’insegnamento nelle scuole secondarie, anche di materie musicali. E così, in ogni parte d’Italia, pianisti, oboisti, violinisti, sassofonisti e flautisti, percussionisti e violoncellisti,...